Targhe industriali

Produzione targhe per l’industria in metallo o in materiale plastico.

La Sinotarga fabbrica targhe industriali per molteplici applicazioni:

  1. Segnaletica ambientale, ad esempio pericolo di esplosione, divieto d’accesso, presenza radiazioni o sostanze pericolose, radiazioni, targhe per porte, pareti, corridoi, sale riunioni, alberghi
  2. Macchinari, ad esempio istruzioni di funzionamento, avvertimenti, cespiti, marcatura CE
  3. Targhe resistenti alle sollecitazioni ambientali, ad esempio graffi e scalfiture, scolorimento causato dai raggi UV, esposizione in ambienti ad elevata salinità o umidità, ambienti con temperature alte come forni, unità trattamento fumi esausti, o estremamente fredde come CTA, condizionatori industriali, camere refrigeranti, frigoriferi e freezer per l’industria alimentare o la GDO.

Scopri fotografie ed esempi di realizzazioni nell’ampio catalogo delle targhe industriali e targhette personalizzate La Sinotarga per la segnalazione, la marcatura e la sicurezza:

  1. Metalli: acciaio, alluminio, ottone
  2. Materiali plastici e vetrosi: policarbonato, plexiglass, perspex, polizene, PVC, ABS, vetro

Finiture superficiali delle targhe industriali

La vasta scelta delle finiture offre molte possibilità, dalle scritte in rilevo colorate agli effetti tridimensionale plastici, bassorilievi, incisione e fresatura con o senza controllo numerico (CNC). La marcatura può riportare codici alfanumerici, codici a barre, scritte, marchi e loghi.

Le lastre in materiale trasparente, come vetro o plexiglas prossono avere effetti di trasparenza calibrata, grazie alla satinatura che contente di ottenere l’opalescenza del supporto. Questi effetti sono realizzabili con le tecniche della sabbiatura o acidatura.

La tecnica della resinatura, molto utilizzata in ambito promozionale per i gadget, conferisce una protezione particolare alle personalizzazioni, evidenziando allo stesso tempo la stampa retrostante con un effetto simile alla lente d’ingrandimento, oltre ad esaltare la lucentezza della stampa.

Lavorazioni e spessori

Traforare le targhe ottenendo degli effetti simili allo stencil è possibile con il laser, che consente di ottenere una precisione impareggiabile nel taglio e nell’incisione.

Gli spessori dei supporti possono essere anche molto sottili. Per quest’ultima esigenza è normalmente suggerito l’utilizzo dell’alluminio, lavorabile con spessori davvero minimi.

Fissaggio e montaggio stabile

Le targhe possono essere applicate ai supporti direttamente e rapidamente, tramite adesivi adatti ad ogni specifica esigenza. Altri sistemi di fissaggio tradizionali, usati principalmente nel comparto metalmeccanico, sono la pre-foratura delle placche per il successivo avvitamento, inchiodatura o rivettaggio.

I prigionieri filettati offrono la possibilità di distanziare con precisione le targhe di supporti, offrendo un fissaggio invisibile sulla parte frontale.

I tecnici qualificati La Sinotarga sono in grado di suggerire la soluzione di fissaggio più idonea, offrendo un prezioso servizio di consulenza completamente gratuito.